BREATH TEST

AL LATTOSIO

UNA INDAGINE PER LA SALUTE

BREATH TEST

LATTOSIO

INDAGINE PER LA SALUTE

L’intolleranza al lattosio è una condizione patologica cronica caratterizzata da distensione e dolore addominale generalizzato, flatulenza e transito di feci acquose. Tale condizione è causata da una carenza geneticamente determinata nella produzione dell’enzima lattasi.

A causa della similarità dei sintomi, l’intolleranza al lattosio viene con frequenza erroneamente diagnosticata come sindrome da intestino irritabile, per la quale non esiste un marker fisiopatologico specifico.

E’ stato riportato che più del 90% dei pazienti con malfunzionamento intestinale presentano malassorbimento di lattosio. Solitamente la remissione dei sintomi in seguito a dieta priva di lattosio è una conferma di una corretta diagnosi di intolleranza al lattosio, mentre il malassorbimento è diagnosticabile mediante breath test all’H o al 13C.

La sensibilità e la specificità del test sono vicine al 100 %.

Possono essere sottoposti a questo test sia bambini che donne in gravidanza.

Il principio della metodica si basa sul fatto che normalmente, in presenza dell’enzima lattasi, il lattosio viene scisso nell’intestino tenue in glucosio e galattosio (zuccheri semplici) che vengono rapidamente assorbiti dalla mucosa intestinale, senza produzione significativa di idrogeno.

In carenza o assenza di lattasi, il lattosio resta nell’intestino, determinando distensione, disturbi e diarrea per ritenzione di acqua. Durante il transito intestinale il lattosio raggiunge il colon inalterato dove viene fermentato dalla flora batterica producendo vari gas tra cui H2 e CO2. I gas prodotti determinano ulteriore distensione, crampi, flatulenza e dolore associato a diarrea.

Questi gas vengono assorbiti nel sangue ed una parte viene espirata dai polmoni. Il Breath Test al Lattosio misura proprio la quantità di idrogeno che viene espirata prima e dopo la somministrazione di lattosio permettendo quindi di evidenziare la carenza di lattasi responsabile dell’intolleranza.

PROCEDURA DEL TEST

Il paziente deve inizialmente soffiare attraverso un tubicino nella busta Airpack e subito dopo deve bere una dose prestabilita di lattosio sciolti in un bicchiere d’acqua. Da questo momento, ogni 30 minuti il paziente dovrà soffiare nel palloncino per altre 8 volte. Quindi il test dura in tutto 4 ore.

PREPARAZIONE DEL PAZIENTE PER L’ESECUZIONE DEL BREATH TEST

Il test va eseguito a digiuno (almeno 8 ore)

1-Nei sette giorni precedenti l’esame il paziente non deve assumere farmaci a base di antibiotici , fermenti lattici, lassativi.

2- Il medico deve assicurarsi che il paziente non abbia in corso una diarrea importante.

3- Il paziente il giorno prima dell’esame deve alimentarsi esclusivamente con:

COLAZIONE: una tazza di tè

PRANZO: un piatto di riso bollito condito con poco olio

CENA: una bistecca oppure un pesce lesso con insalata

4- Dalle ore 21.00 del giorno precedente l’esame il paziente deve osservare un digiuno completo (può bere liberamente acqua).

5- Dalle ore 7.00 del giorno dell’esame il paziente deve bere due bicchieri d’acqua, restare a digiuno, non fumare, non lavarsi i denti, non svolgere attività fisica.